lunedì 13 febbraio 2012

woman in art

Premetto che non mi intendo di pittura ma l'amo lo stesso, ogni volta che vado per musei mi tuffo nelle immagini, nelle linee e nei colori e, chissà perchè, mi sento a casa.
Ho decisamente delle preferenze, spazio dall'Impressionismo ai giorni nostri e mi incanto come una bambina davanti ad una vetrina di dolciumi.
Girovagando su youtube, fonte inesauribile di informazioni, ho scoperto questo video che è veramente meritevole ed è una sovrapposizione di visi femminili nella pittura fatto proprio ad arte, è il caso di dirlo.
Perciò senza ulteriori chiacchiere profane ve lo propongo sicura di condividere con voi la gioia nella sua visione.
Il tappeto musicale è una Sarabanda dalla Suite per violoncello solo n.1 in sol maggiore di J.S.Bach suonata dal grande Yo-Yo Ma.

video

10 colpacci:

Una passerella di visi bellissimi esempi della femminilità di sempre.
Devo dire che non mi piace il montaggio che ne è stato fatto, quei visi che si deformano nel passaggio all'altro mi danno una punta d'angoscia, come la rappresentazione di qualcosa che muore. Ma si sa ogni sguardo ha una visuale differente.

Che strano Ambra, io al contrario sento che il movimento continuo rende viva l'immagine, non vedo una deformazione dei visi ma cambiamenti di espressione molto intriganti.
Non c'è dubbio, però, che ognuno recepisce a seconda di come si è predisposti ad accogliere ogni stimolo esterno.
Grazie per il tuo commento.

l'autore del video è stato veramente bravo e rubo a chi ha rubato ;-)

Ambra, concordo con te, questi volti sono archetipi del femminile in cui ho riconosciuto alcune mie amiche...

Buongiorno, grazie per la condivisione di questo video. Oltre alla bellezza dei volti che mutano ho intravisto forse anche l'aspetto più profondo che accomuna e racchiude tante donne in una. Nella vita di tutti i giorni infatti forse una donna porta dentro di se tante donne diverse. Forse però questo è un discorso molto ampio, o solo una mia sensazione.
Yin

Oggi 14 febbraio ho ricevuto in regalo il libro di V. Sgarbi, ''Piene di grazia''.
Ho assistito alla presentazione nella bella libreria ''Ambasciatori'' di Bologna dove l'autore ha presentato il libro.
Ricordo ,con piacere , la lunga relazione fra tre quadri sul tema dell'annunciazione di Maria.
Lontano anni luce dal suo personaggio che la televisione ci mostra , ha parlato sull'argomento per mezz'ora.
Di volti di donna il libro è pieno , l'ho appena sfogliato ,ma ,fra un pò ,lo inizierò a leggere.
Per saperne di più.
Ciao T.

io l'ultima volta che mi sono perso l'ho fatto al Mart di Rovereto davanti ai quadri di DEPERO

Complimenti, per il tuo blog, e per questo tuo post, veramente notevole
Ciao

Bello!!! A vederlo così sembra quasi che tutti questi artisti abbiano avuto una sola monella...!! :)

Grazie a tutti per la partecipazione, per "il poeta sulle 23" questo blog non è mio, io collaboro con un gruppo di amici che come me ama il bello in tutte le sue espressioni.
Ciao

Posta un commento